LE FORRE in festa

locandina leforredeltreia

Altro

Domenica al Castellaccio

locandina 5 giugno


info

–  
Appuntamento a Civita Castellana ore 10  direttamente all’interno del Castellaccio

    Costo 20 euro, bambini 10 euro

 

 

benesserepranzo natura

SI RACCOMANDA DI VERIFICARE LA FATTIBILITA’ , CHIAMANDO GIAMPIETRO ALLO 3282936233

Altro

8 MAGGIO AL POZZO DEL DIAVOLO

pozzo del diavolo  

 

Il Pozzo del Diavolo è l’unico esempio nel Lazio di cavità di origine vulcanica posta (800 m. s.l.m.) quasi sulla cima del Monte di Venere (851 m. s.l.m.), all’interno della caldera del Vulcano Vicano, l’attuale Lago di Vico. E’ una voragine nel terreno, costituita da blocchi basaltici, al cui interno sono state rinvenute ceramiche ed atri manufatti lasciando ipotizzare che la grotta sia stata frequentata come luogo di culto nell’era neolitica. Il Lago di Vico, sito sui Monti Cimini, è oggi uno dei laghi più belli ed integri d’Italia e la leggenda riferisce che la sua nascita sia legata ai miti legati ad Ercole. In realtà il lago è il risultato di una lunga attività del vulcano Vicano a sua volta generato dal Vulcano Cimino originatosi nel Pliocene. L’esplosione del cono principale e lo sprofondamento del Vicano diedero infine origine a una caldera relativamente estesa al cui interno emerse un cono lavico più piccolo, l’attuale Monte Venere che rimase un’isola per millenni. L’attuale conformazione dei luoghi è stata possibile per la realizzazione di un emissario artificiale sotterraneo, che si immette nel Rio Vicano, scavato dagli Etruschi e successivamente ampliato dai Farnese, tramite il quale si è ottenuto l’abbassamento del livello del lago. I fianchi dei Cimini erano ricoperti dell’impenetrabile e spaventosa “Ciminia Silva” ,che si estendeva dal Tevere ai Monti Sabatini, che ostacolò a lungo l’espansione romana in Etruria. Attualmente i Cimini sono ricoperti da foreste di querce, castagno e faggio e da estese culture di castagno da frutto e nocciolo. Sul Monte di Venere potremo passeggiare in un bosco che sul versante nord è costituito quasi esclusivamente da faggi secolari altri fino a 40 m. mentre sul versante sud è prevalente la presenza di querce, aceri e frassini.

Quota partenza: 582 m s.l.m
Quota arrivo: 851 m s.l.m
Dislivello: 269 m

 

 


info

–  
Appuntamento a Civita Castellana ore 9,30  al parcheggio Belvedere Falerii Veteres

      Difficoltà E , 

                         

Costo 7 euro, con pranzo 15 euro; oppure pranzo al sacco.

Acqua al seguito con abbigliamento da trekking.

 

benesserepranzo natura

SI RACCOMANDA DI VERIFICARE LA FATTIBILITA’ DELL’ESCURSIONE CHE DIPENDE SEMPRE DALLE CONDIZIONI METEO, CHIAMANDO GIAMPIETRO ALLO 3282936233

Altro